Ma avevamo proprio bisogno del tuo blog? No, ma io avevo proprio bisogno di scriverne uno.

Ma avevamo proprio bisogno del tuo blog?

No, ma io avevo proprio bisogno di scriverne uno.



ATTENZIONE! QUESTI RIASSUNTI SONO COMPLETI DI FINALE!

Ho letto moltissimi libri, alcuni scelti in base ai miei gusti, molti altri consigliati da amici o dal fatto che fossero diventati negli anni/decenni/secoli dei classici 'imperdibili'. Ho avuto molte sorprese, ma anche molte delusioni. Ho trovato moltissimi libri sconosciuti davvero degni di esser letti e moltissimi classici o bestsellers da evitare come la peste.

Non ho nessuna competenza letteraria, scarsissima istruzione e solo molta voglia di leggere, confrontarmi ed eventualmente aiutare altri indecisi come me nella scelta del loro prossimo libro da leggere.

Ho iniziato ad elencare quelli che avevo letto dopo aver preso in prestito dalla biblioteca, per l'ennesima volta, sempre lo stesso libro!

Inoltre ho la bruttissima tendenza a dimenticarmi quasi del tutto la trama e a non rileggere quasi mai (ci sono state pochissime eccezioni) lo stesso libro più di una volta.

Per questi motivi ho deciso di trascrivere i riassunti alla buona che faccio a quella capra del mio ragazzo che, non avendo la passione per la lettura, ha tuttavia la passione per le storie e mi chiede di raccontargli questo o quell'altro libro.

lunedì 25 maggio 2015

"La Missione dei Draghi" J. Conrad: 1

Eccoci con la solita storia trita e ritrita: megacattivone che prepara un piano diabolico per soggiogare il mondo, attende il momento propizio, ma viene sconfitto da tre ragazzini.




Siamo su Chatundra, regno in cui convivono, più o meno pacificamente, umani e draghi di ogni razza, dimensione, colore e foggia (di cui l'autrice si sente in obbligo di descrivere ogni sfumatura).
Una forza oscura, Gurundir, punta a distruggere le Tre Sorelle (divinità benefiche che governano le sfere celesti). Per facilitare la vittoria di Gurundir, Romanel, suo sommo sacerdote, guida la sua setta per creare scompiglio e disordine, ma alla fine della fiera non combina assolutamente nulla di utile per la propria causa.
Con un espediente particolarmente innovativo, salta fuori un'antica profezia che dice che tre giovani salveranno la popolazione da questo oscuro nemico.
I tre prescelti sono Paony, principessa guerriera del popolo dei ragni, Lukan, lo sfigato del villaggio dei Mokabiti (razza di umani/draghi) e (sorpresa sorpresa...) il figlio storpio di Romanel, Ciaran.
Senza entrare troppo nei dettagli, perchè tanto la trama è piatta come il mare a Rimini d'estate, i tre prescelti superano alcune prove "impossibili" e distruggono il cattivone, mentre la guerra tra divinità vede la vittoria delle Tre Sorelle per idiozia palese dello sfidante (Gurundir avrebbe dovuto attendere un certo giorno per essere al massimo della sua forza, ma, senza ragioni plausibili, anticipa il suo attacco perdendo in brutta maniera).
Nel frattempo si creano fastidiosi e imbarazzanti (per chi legge) triangoli amorosi, ma, dopo tante snervanti occhiate fugaci e abbracci sospirosi, Lukan e Paony si dichiarano il proprio amore e Ciaran si consola felicemente con la sorella di Paony.

Come ultimo pensiero personale vorrei aggiungere che questo libro mi ha bloccata per quasi un anno... Ho sempre letto volentieri anche libri che non rispecchiavano esattamente il mio genere e ho finito dei veri e propri mattoni indigesti, ma questo, con sole 394 pagine, è riuscito a farmi passare la voglia di leggere...

2 commenti:

  1. Per fortuna avevo già eliminato questa serie dalla mia wish list!

    RispondiElimina